Bitcoin per Comprare Immobili a Dubai, un Fenomeno in Crescita

1.038

Bitcoin: la moneta virtuale più amata e, allo stesso tempo, criticata degli ultimi dodici mesi. Nei giorni scorsi ha segnato un nuovo record, arrivando a quasi 8mila dollari e guadagnando circa il 700% in un anno – da inizio 2017.
Nonostante questa importante crescita, il Bitcoin continua ad essere definito da eminenti Wallstreeters una truffa e un indice dedicato a trafficanti di armi, produttori di droga e chi più ne ha più ne metta: a sostenerlo sono i numeri uno dei colossi JP Morgan, Morgan Stanley e BlackRock.

Ma è davvero così?
Che il Bitcoin abbia reso il riciclaggio di denaro sporco più semplice sembra essere ormai appurato. Ma, accanto a questo (piccolo?!) dettaglio, vi è da dire che la valuta digitale ha determinato grandi profitti agli investitori – neofiti e navigati.
Ed è proprio questo il motivo per cui i più grandi broker del mondo si sono adeguati alla nuova – e crescente – domanda: offrendo la possibilità di operare nel mercato blockchain e fornendo assistenza specifica per questo strumento.

Comprare immobili a Dubai non è mai stato così semplice
Le transazioni immobiliari negli Emirati Arabi sono diventate molto più semplici e veloci, grazie all’utilizzo del Bitcoin. Stando a quanto recentemente affermato da alcuni professionisti del settore, infatti, la moneta digitale ha il grande merito di abbattere i costi, semplificare le operazioni e ridurre i tempi di attesa.

Gli esperti sostengono si tratti solo dell’inizio di una grande rivoluzione del mercato immobiliare, che potrebbe determinare una crescita considerevole dell’intero settore.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.