Keep Out, il Franchising di Gioielli Portafortuna Made in Italy

0 472

Chi avrebbe mai immaginato che il rapporto che lega le nonne alle nipoti potesse ispirare la creazione di un brand di gioielli? Eppure è successo: dopo una lunga esperienza nel settore delle pietre preziose, Stefania Gagliardone viene a sapere di una tradizione sudamericana che vede le nonne regalare un ditale da cucito d’argento alle proprie nipoti, in procinto di lasciare la propria casa natale. Ed è così che inizia la storia di Keep Out, brand tutto italiano che conta oggi oltre 70 punti vendita in Italia e all’estero.

Un marchio Made in Italy
Stefania Gagliardone ha origini piemontesi e ha scelto Casale Monferrato quale sede della sua impresa. Per avviare il suo progetto, l’imprenditrice ha condotto numerose ricerche – recandosi anche a Buenos Aires, dove esiste un museo dedicato proprio al ditale. Ottenuta, poi, l’autorizzazione ad utilizzare questo oggetto per la realizzazione dei suoi gioielli, ha avviato la sua impresa. Che continua a darle grandi soddisfazioni.

“Keep Out è una storia di amicizia”
È così che Stefania Gagliardone definisce la sua creazione, e il motivo è semplice: l’avventura è iniziata in una piccola stanza insieme alle amiche di sempre, che tutt’ora contribuiscono allo sviluppo del marchio. Ed è sicuramente anche la forza dell’amicizia che ha portato Keep Out ad essere un brand apprezzato in tutto il mondo, con sedi non solo in Italia ma anche in Svizzera, a Monaco, in Spagna e negli Stati Uniti.

Nel 2017 nasce il progetto di franchising “Keep Out Jewels and More”
Il successo di Keep Out è stato tale da indurre la sua fondatrice ad elaborare un progetto di franchising, con la creazione di negozi monomarca per intensificare la presenza sul territorio. L’obiettivo è quello di portare al consumatore finale gioielli Made in Italy originali e autentici. Al servizio degli affiliati tutta la competenza acquisita dal team di Keep Out in questi anni.

Comments
Loading...