Stress a Lavoro: 4 Consigli per Essere più Efficienti

0 947

Capita a tutti quel periodo di particolare stress a lavoro, quello in cui tutte le scadenze sono vicine e il tempo sembra non bastare. Sveglia presto, tanti caffè, ore extra in ufficio. Tutto questo a discapito della concentrazione e, soprattutto, della nostra serenità. Non esiste una ricetta magica per mantenere il focus quando siamo sotto pressione. Tuttavia, esistono dei piccoli trucchi che ci aiutano ad essere più efficienti e meglio organizzati anche quando il livello di stress a lavoro è particolarmente alto.

Ecco 4 consigli per gestire meglio lo stress a lavoro.

  1. To do list. Scrivete su un foglio di carta tutto quello che dovete fare entro la fine della settimana corrente e di quella successiva. In ordine casuale, così come le cose vi vengono in mente. Inviare una mail importante, consegnare un progetto, fissare un meeting con il resto del team. Mettete tutto nero su bianco.
  2. Priorità. Ora suddividete le attività che avete individuato in base alle priorità vostre e del vostro team. Cosa dovete assolutamente finire entro questa settimana? Cosa potete rimandare alla settimana successiva? Scandite anche una tempistica per portare a termine ogni progetto, che non coincide necessariamente con la deadline ma vi lascia un po’ di respiro per ricontrollare il tutto con maggiore lucidità. Questo vi darà una chiara idea del tempo che avete a disposizione, aiutandovi a razionalizzare e ridurre il livello di stress a lavoro.
  3. Chiedete aiuto. C’è qualcuno che può aiutarvi a portare a termine queste task? Considerate la possibilità di delegare qualcosa, se non è assolutamente necessario che siate voi, in persona, ad occuparvi dell’attività in questione. Ad esempio: è lunedì e si deve fissare un meeting per giovedì, con tutto il team. Dovete prenotare la sala riunioni, scrivere l’agenda e inviare l’invito ai partecipanti. Magari c’è qualcuno nel vostro team che può occuparsi di questo, mentre voi vi dedicate ad altro.
  4. Non procrastinate. “Lo faccio domani” è uno dei pensieri più comuni quando si è sotto pressione. Sembra un paradosso: con la scadenza che si avvicina, dovremmo fare tutto e subito. Eppure a volte tendiamo a rimandare quello che ci gratifica meno, o che ci coinvolge meno, per dare la priorità a quello che ci piace fare. Anche se ad essere urgente è il lavoro che rimandiamo. Gestite il vostro tempo e il vostro focus in funzione delle priorità. Prima o poi vi toccherebbe comunque anche quella che proprio non vi va giù e, arrivati a quel punto, non vi sarà possibile rimandare.
Comments
Loading...