Axieme a sostegno delle Onlus Grazie al Giveback

0 993

Axieme è una startup del settore assicurativo che per prima in Italia ha introdotto un modello di business già presente in altri paesi: dona alle onlus se i propri clienti hanno pochi sinistri.

A gennaio si è svolta la giornata del “Giveback Day” per la insurtech Axieme. La startup è la prima – e attualmente unica – realtà in Italia ad aver introdotto un modello che premia gli assicurati virtuosi con un rimborso (chiamato “Giveback”) che spetta agli assicurati alla scadenza della polizza.

Tra i beneficiari di questa operazione, che a gennaio di ogni anno raccoglie tutte le donazioni (alias Giveback) delle polizze che hanno assicurato i clienti l’anno precedente, è stata la Onlus Casa Giglio.

Dal 2002, Casa Giglio offre ospitalità e supporto alle famiglie non residenti e in difficoltà economica dei bambini ricoverati presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Dal 2019, lo fa attraverso un social housing dotato di 11 stanze con bagno privato, una cucina in comune e una sala polivalente, dove gli ospiti, oltre a trovare un tetto, possono vivere esperienze di socialità e comunità.

Il modello di business della startup Axieme, già presente a livello mondiale e promosso da altre startup in altri paesi, è denominato social insurance perché dà la possibilità ai propri clienti assicurati di avere un impatto sociale:

  1. come membro della community: poiché l’importo del Giveback dipende dal comportamento personale unito a quello delle altre persone che hanno sottoscritto la medesima polizza, in piena logica di mutualità assicurativa;
  2. per le donazioni: anziché riscuotere il suo Giveback, il cliente può scegliere di devolverlo a un’associazione no-profit vedendosi l’importo raddoppiato e contribuendo così al ciclo di tutela e assistenza tipico delle assicurazioni.

Sembra dunque quasi naturale che un’iniziativa di social insurance abbia supportato un progetto di social housing come Casa Giglio, dove la condivisione di spazi ed esperienze con gli altri ospiti e la comunità cittadina permette alle famiglie di sentirsi meno sole e abbandonate in un momento doloroso come quello della malattia del proprio bambino.

Ha commentato Matteo Gallo, co-founder e Responsabile Partnerships di Axieme:

Il Giveback Day rappresenta uno dei momenti più belli dell’anno per la nostra azienda, perché è il giorno dell’anno in cui la startup raccoglie tutte le richieste di donazione dei propri assicurati e versa le somme alle associazioni scelte dai clienti. Una scelta non casuale e simbolica in quanto così come all’Epifania i bimbi buoni ricevono dolci (e quelli meno buoni il carbone) anche Axieme dona il Giveback dei “bravi assicurati”.

Leave A Reply

Your email address will not be published.