Halving di Bitcoin: Come Inciderá sul Prezzo delle Criptovalute

0 236

Mentre il prezzo del bitcoin raggiunge nuove vette, l’attenzione si rivolge all’imminente halving e al suo eventuale ruolo nella crescita del mercato delle criptovalute.

I punti di vista sull’argomento sono divergenti: per alcuni, l’halving di bitcoin è un evento che rafforzerà il valore della criptovaluta come bene sempre più scarso; per altri, l’evento non è altro che una modifica tecnica inventata dagli speculatori per gonfiare il suo prezzo.

Ma di cosa si tratta esattamente e perché è importante?

L’halving è un cambiamento nella tecnologia blockchain progettato per ridurre la velocità di creazione di nuovi bitcoin. Il Bitcoin è stato progettato fin dall’inizio dal suo pseudonimo creatore Satoshi Nakamoto per avere una fornitura limitata a 21 milioni di token. Nakamoto ha inserito l’halving nel codice del bitcoin, riducendone la velocità di immissione in circolazione. Finora sono stati rilasciati circa 19 milioni di token. In sostanza, con l’halving di bitcoin viene ridotta la ricompensa per i miners e rallentata produzione di nuovi bitcoin.

L’halving di Bitcoin avverrá ad Aprile, nella seconda metá del mese.

Diventa interessante sapere che la blockchain è progettata in modo che l’halving avvenga ogni volta che vengono aggiunti 210.000 blocchi alla catena (all’incirca ogni quattro anni).

In che modo l’halving di bitcoin puó influire sul prezzo delle criptovalute?
Stando alle dinamiche dei mercati finanziari, la scarsità del bitcoin conferisce valore alla criptovaluta. Infatti, quanto più bassa è l’offerta di un bene, a parità di altre condizioni il prezzo dovrebbe aumentare quando la domanda aumenta (in altre parole, quando le persone cercano di acquistarne di più). Come sappiamo, la fornitura di bitcoin al mercato è in gran parte dovuta ai miners, ma il settore è poco trasparente e i dati sulle scorte e sulle forniture sono scarsi. Vendendo le proproe riserve, i miners potrebbero esercitare una pressione al ribasso sui prezzi.

Perché il prezzo delle criptovalute è salito nel 2024?
La ragione più comunemente addotta per l’impennata di quest’anno è l’approvazione di gennaio da parte della SEC (Securities and Exchange Commission) degli ETF sui bitcoin, nonché le aspettative di taglio dei tassi di interesse da parte delle banche centrali.

Il precedente halving di bitcoin e la bull run del 2021
A maggio 2020 si è verificato l’ultimo halving di bitcoin e, quale cosenguenza, il prezzo di bitcoin è aumentato di circa il 12% nella settimana successiva. Nel corso dello stesso anno, il bitcoin ha iniziato una forte crescita, ma le spiegazioni sono state diverse: dalle difficoltá della politica economica e monetaria al ricorso alle criptovalute come riserva di valore. Al momento, non sembra esserci alcuna prova concreta che l’halving di bitcoin sia stata la causa della crescita del prezzo delle criptovalute nel 2020 e, soprattutto, nel 2021.

A november 2020, in particolare, abbiamo scritto un articolo: bitcoin era quasi a 20,000 dollari. Da allora, il prezzo di bitcoin é piú che triplicato.

Le autorità di regolamentazione continuano a sottolineare che il bitcoin – e le criptovalute in generale – fa parte di un mercato speculativo, guidato dall’hype e dalla “FOMO” (Fear Of Missing Out), e che puó rappresentare un rischio enorme per gli investitori. Soprattutto per i meno esperti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.